Obbligo di presentazione

Come si determina che un'organizzazione è un fornitore coperto?

Per determinare se un'organizzazione è un fornitore coperto, si prega di andare alla sezione Determinazione del sito web. Per completare la Determinazione si può utilizzare la guida passo-passo . Si noti inoltre che una discussione sulla determinazione dello status di fornitore coperto è contenuta nella Sezione A del documento Guidance.

Se la mia organizzazione non è un fornitore coperto ai sensi dei regolamenti EO38, è tenuta a presentare un modulo di divulgazione o altri documenti attraverso il sito web EO38?

Le organizzazioni che non sono fornitori coperti non sono tenute a presentare alcun documento in relazione all'EO38. Tuttavia, si suggerisce che gli enti che ricevono fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato prendano in considerazione la sezione Determination accessibile dal sito web dell'EO 38 per determinare se sono o non sono fornitori coperti, e conservino copie dei documenti PDF all'interno dei loro archivi per produrli in caso di revisione o audit futuri.

Un fornitore coperto che ha presentato una richiesta di esenzione prima di presentare il modulo di divulgazione può modificare e ripresentare la richiesta di esenzione nello stesso momento in cui presenta un modulo di divulgazione tempestivo?

Sì. Non vi sono restrizioni o divieti alla possibilità per un fornitore coperto di modificare e ripresentare una richiesta di esenzione, purché la richiesta modificata sia presentata tempestivamente. Per essere tempestiva, la richiesta di modifica dell'esonero deve essere presentata al più tardi al momento della presentazione del Modulo di divulgazione del fornitore coperto. I moduli di divulgazione devono essere presentati entro 180 giorni dalla chiusura del periodo di riferimento.

Se un fornitore coperto riceve finanziamenti da più agenzie statali che hanno promulgato i regolamenti EO38, l'invio di un Modulo di divulgazione o di una richiesta di esenzione attraverso il portale statale EO38 soddisfa l'obbligo di deposito presso ciascuna agenzia statale?

Sì. Il portale web EO38 è stato progettato specificamente per fornire un'esperienza "one-stop" ai fornitori coperti, eliminando la necessità di inviare più volte lo stesso documento.

I finanziamenti statali per i servizi del programma ricevuti da un'organizzazione senza scopo di lucro ("Organizzazione A") attraverso un'altra organizzazione senza scopo di lucro ("Organizzazione B") si applicherebbero probabilmente alle soglie di 500.000 dollari/30% nel determinare se l'Organizzazione A è un fornitore coperto?

Sì. I fondi statali ricevuti dall'Organizzazione B per la fornitura di servizi di programma che vengono poi forniti all'Organizzazione A per la fornitura di tali servizi di programma da parte dell'Organizzazione A verrebbero probabilmente considerati fondi statali ricevuti per la fornitura di servizi di programma, oltre che entrate statali, e verrebbero considerati come tali nel determinare lo status di fornitore coperto sia dell'Organizzazione A che dell'Organizzazione B.

Se sì, l'Organizzazione B deve essere un "fornitore coperto" affinché i fondi siano "conteggiati" nei limiti dell'Organizzazione A?

No. La determinazione dell'Organizzazione A in merito allo status di fornitore coperto non dipende necessariamente dallo status di fornitore coperto dell'Organizzazione B.

In che modo i fornitori che hanno contratti (in alcuni casi molti contratti) con entità coperte (così come altre entità non coperte) sapranno se e quando potrebbero essere soggetti alla EO 38?

La definizione di "fornitore coperto" contenuta nei regolamenti dell'EO38 esenta espressamente "[i]ndividui o entità che forniscono principalmente o esclusivamente prodotti, piuttosto che servizi, in cambio di fondi statali o di pagamenti autorizzati dallo Stato, compresi, ma non solo, le farmacie e le forniture di attrezzature mediche". Inoltre, per determinare lo status di fornitore coperto si considerano solo i fondi statali o i pagamenti autorizzati dallo Stato ricevuti "per fornire servizi di programma". I servizi del programma sono quelli resi direttamente ai membri del pubblico e a loro beneficio (e non a beneficio o per conto dello Stato o dell'agenzia aggiudicatrice). Nel caso in cui un fornitore fornisca servizi che sono servizi di programma, è incoraggiato a discutere la fonte di finanziamento ricevuta con i suoi appaltatori, per accertare se il fornitore è suscettibile di essere un "fornitore coperto" ai sensi delle normative EO38. Inoltre, i regolamenti EO38 includono il seguente requisito: "Un fornitore coperto deve incorporare nel suo accordo con tale subappaltatore o agente i termini di questi regolamenti come riferimento per richiedere e facilitare la conformità".

È previsto che le entità coperte comunichino ai propri fornitori informazioni sulla fonte dei fondi utilizzati per i pagamenti dei fornitori?

Sebbene ci si aspetti che i fornitori che ricevono fondi per fornire servizi del programma discutano la fonte di finanziamento con i loro appaltatori alla luce dell'EO38 e dei suoi regolamenti attuativi, non ci sono requisiti espliciti nei regolamenti dell'EO38 che richiedano agli appaltatori di elencare le loro specifiche fonti di finanziamento nei subcontratti o in altri accordi con i fornitori. Tuttavia, i regolamenti dell'EO38 prevedono che i fornitori coperti debbano includere una disposizione che includa i regolamenti dell'EO38 come riferimento in tutti i contratti con subappaltatori o agenti che ricevono fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato da parte del fornitore coperto.

Nel caso in cui si verifichi un consolidamento di due ospedali, in cui l'ospedale "acquirente" diventa l'unico membro e la parte controllante del secondo ospedale (con conseguente bilancio consolidato, anche se le due strutture possono essere considerate separate per altri scopi, tra cui i numeri dei fornitori, la fatturazione, l'articolo 28 della legge sulla sanità pubblica, i numeri di identificazione federali, ecc.

In genere, l'ospedale acquisito diventa una divisione dell'ospedale controllante e viene indicato come tale nel certificato operativo. In tal caso, il test del 30% di finanziamento statale/pagamenti autorizzati dallo Stato si applicherebbe all'entità consolidata nel suo complesso. Tuttavia, nella misura in cui le due strutture sopra descritte sono entità legali distinte, in possesso di numeri di fornitore, di fatturazione, di licenza ai sensi dell'articolo 28 della Public Health Law e di numeri di identificazione federali separati e distinti, le due strutture sarebbero considerate entità distinte (anche se correlate) ai fini dell'applicazione dei test per determinare se una delle due sia da considerarsi un Covered Provider ai sensi delle normative EO38. Si noti inoltre che, per quanto riguarda le organizzazioni collegate, le norme dell'EO38 stabiliscono che "nel caso in cui un fornitore coperto paghi un'organizzazione collegata per svolgere servizi amministrativi o di programma, anche i dirigenti coperti dell'organizzazione collegata saranno considerati "dirigenti coperti" del fornitore coperto ai fini della rendicontazione e del rispetto di queste norme, se più del trenta per cento del compenso di tali dirigenti coperti deriva da fondi statali o da pagamenti autorizzati dallo Stato ricevuti dal fornitore coperto".

Cosa e quando inviare

Come si determina il periodo coperto di rendicontazione (CRP)?

Il Periodo di rendicontazione coperto (Covered Reporting Period, CRP) è l'ultimo periodo di rendicontazione annuale del fornitore, iniziato il 1° luglio 2013 o successivamente. Nei casi in cui l'individuo/entità sia tenuto a presentare un Cost Report annuale, il periodo di rendicontazione deve coincidere con il periodo di rendicontazione coperto dal Cost Report. In assenza di un Cost Report, l'individuo/entità può utilizzare una delle due opzioni per determinare il CRP: 1) l'anno solare; oppure 2) l'anno fiscale dell'individuo/entità. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina 14 del documento guida .

Perché non posso inserire il periodo dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2013 per il mio CRP?

La data di entrata in vigore del regolamento è il 1° luglio 2013 e quindi il primo CRP per un anno solare è il 1° gennaio 2014 - 31 dicembre 2014. Non è necessario completare la Determinazione fino a dopo il 31 dicembre, 2014 e la Divulgazione non sarebbe dovuta fino al 29 giugno, 2015.

Dove posso trovare un elenco dei "Cost Report" che, se applicabili, definiscono il "periodo di rendicontazione coperto" di un fornitore?

L'elenco dei "Cost Report" applicabili ai fini dell'EO38 si trova nell'Appendice C del documento di orientamento EO38.

Per un fornitore coperto che non è tenuto a presentare un Cost Report annuale, quando inizia il periodo di rendicontazione coperto?

In assenza di un Rapporto sui costi, l'individuo/entità può utilizzare una delle due opzioni per determinare il CRP: 1) l'anno solare; oppure 2) l'anno fiscale dell'individuo/entità. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina 14 del documento guida . Ad esempio, un fornitore coperto che sceglie di utilizzare l'anno solare avrà il suo primo periodo di rendicontazione coperto che inizia il 1° gennaio 2014 e termina il 31 dicembre 2014. Un fornitore coperto con un anno fiscale organizzativo che inizia il 1° ottobre e che sceglie di utilizzare l'anno fiscale avrà il suo primo periodo di rendicontazione coperto che inizia il 1° ottobre 2013 e termina il 30 settembre 2014.

Quando può essere presentata una richiesta di esonero?

Un fornitore coperto può presentare una richiesta di esonero per un particolare periodo di rendicontazione coperto prima o contemporaneamente alla presentazione di un Modulo di divulgazione tempestivo applicabile a quel periodo di rendicontazione coperto.

Se una richiesta di esonero viene presentata prima dell'invio del relativo modulo di divulgazione, la richiesta di esonero deve essere ripresentata al momento dell'invio del modulo di divulgazione EO 38?

Se le informazioni fornite nella richiesta di esonero originale non sono cambiate, non è necessario ripresentare la richiesta di esonero. Si noti che una richiesta di esonero approvata sulla base di dati proiettati presentati prima del relativo Modulo di divulgazione rimarrà in vigore solo finché i dati proiettati alla base della richiesta di esonero originale corrisponderanno ai dati effettivi per il periodo di rendicontazione applicabile. Nel caso in cui le informazioni proiettate alla base di una richiesta di esonero precedentemente approvata non corrispondano alle informazioni effettive per il periodo di rendicontazione applicabile, il fornitore coperto dovrà presentare una richiesta di esonero modificata al momento della presentazione del modulo di divulgazione EO38.

Se una richiesta di esonero è stata presentata e negata dallo Stato prima dell'invio del relativo modulo di divulgazione, il fornitore coperto può presentare una nuova richiesta modificata, che differisce sostanzialmente dalla richiesta originariamente negata, al momento dell'invio del relativo modulo di divulgazione EO 38 o prima di esso?

Non vi è alcun divieto per un fornitore coperto di presentare una nuova richiesta di esenzione modificata che sia materialmente diversa dalla richiesta originaria negata prima o contemporaneamente all'invio tempestivo del Modulo di divulgazione EO 38. Si noti inoltre che, nel caso in cui una richiesta di esenzione venga rifiutata dallo Stato, il fornitore coperto può chiedere un riesame della richiesta originale di esenzione presentando allo Stato una richiesta scritta e firmata di riesame entro 30 giorni di calendario dalla data della notifica della proposta di rifiuto dell'esenzione. Il fornitore coperto può includere nella richiesta di riesame ulteriori informazioni a sostegno della richiesta di esenzione originaria. La decisione presa dopo il riesame può confermare, revocare o modificare il rifiuto proposto. Tale decisione sarà definitiva.

Per quanto tempo la richiesta di deroga, se approvata dallo Stato, rimane in vigore?

Una richiesta di deroga, se approvata dallo Stato, sarà efficace per il periodo specificato nella notifica di approvazione. Se nell'avviso di approvazione non è specificato alcun termine, una richiesta di deroga relativa alle limitazioni delle spese amministrative sarà efficace solo per la durata del periodo di riferimento per il quale è stata richiesta la deroga. Se non è specificato alcun termine nell'avviso di approvazione, una richiesta di deroga in relazione alle limitazioni dei compensi dei dirigenti sarà efficace fino a quando (1) i compensi dei dirigenti oggetto della deroga aumenteranno di oltre il cinque per cento in un anno solare, oppure (2) lo Stato comunicherà la cessazione della deroga concessa a seguito di ulteriori circostanze rilevanti. Inoltre, una deroga concessa sulla base di dati previsionali sarà valida solo nella misura in cui i dati previsionali forniti nella domanda di deroga siano veritieri e corretti se confrontati con i dati effettivi contabilizzati alla fine del Periodo di rendicontazione coperto.

L'organizzazione deve presentare una documentazione con il modulo di divulgazione EO 38?

Il fornitore coperto non sarà tenuto a presentare alcuna documentazione oltre alle informazioni richieste nel modulo di divulgazione EO38. Tuttavia, si suggerisce che la documentazione e i fogli di lavoro utilizzati da un'organizzazione per preparare il modulo di divulgazione EO38 vengano conservati dall'organizzazione stessa in caso di revisione o audit futuri.

Chi può firmare l'attestazione sul Modulo di divulgazione?

Qualsiasi persona debitamente autorizzata dall'organo direttivo del fornitore coperto a firmare e presentare documenti e contratti vincolanti per conto del fornitore coperto può firmare l'attestazione sul Modulo di divulgazione per conto del fornitore coperto.

Chi può firmare l'attestazione sul modulo di richiesta di esonero?

Qualsiasi persona debitamente autorizzata dall'organo direttivo del fornitore coperto a firmare e presentare documenti e contratti vincolanti per conto del fornitore coperto può firmare l'attestazione sul Modulo di divulgazione per conto del fornitore coperto.

Esiste un link a definizioni quali "spese amministrative", "dirigente coperto", "fornitore coperto" e "retribuzione dei dirigenti"?

Sì. Il documento di orientamento EO38 fornisce le definizioni dei termini chiave presenti nei regolamenti EO38.

Indagini retributive

Che tipo di indagini retributive possono essere utilizzate dai fornitori coperti?

Per determinare se la retribuzione di un dirigente coperto sia "superiore al 75° percentile della retribuzione fornita a dirigenti comparabili di altri fornitori delle stesse dimensioni e nella stessa area geografica", un fornitore coperto deve utilizzare un'indagine sulla retribuzione "identificata, fornita o riconosciuta dallo Stato" ai fini dell'EO38. Inoltre, i regolamenti dell'EO38 richiedono, in parte e tra le altre cose, che la retribuzione dei dirigenti di un fornitore coperto superiore a 199.000 dollari all'anno sia stata esaminata e approvata mediante un processo che include "una valutazione dei dati di comparabilità appropriati". Nel determinare se al momento della revisione dei compensi dei dirigenti sia stata utilizzata "una valutazione dei dati di comparabilità appropriati", un fornitore coperto deve considerare se i dati utilizzati durante la revisione abbiano affrontato in modo sostanziale i 17 fattori di comparabilità elencati a pagina 42 del documento guida online EO38.

Come può un fornitore coperto accertare se la sua indagine sulla compensazione è "identificata, fornita o riconosciuta" dallo Stato, come richiesto dai regolamenti dell'EO 38?

Si veda il documento intitolato EO38 Survey Options.

Calcolo della retribuzione dei dirigenti

I compensi dei dirigenti includono compensi provenienti da fonti diverse dai fondi statali e dai pagamenti autorizzati dallo Stato?

Sì. I compensi dei dirigenti non sono limitati ai compensi derivanti da fondi statali e da pagamenti autorizzati dallo Stato. Sebbene la definizione di "retribuzione esecutiva" contenuta nei regolamenti dell'EO38 preveda delle esenzioni per alcune categorie specifiche di retribuzione, la retribuzione esecutiva può includere finanziamenti provenienti da tutte le fonti.

Nella misura in cui le distribuzioni agli azionisti delle società "S" non sono considerate pagamenti compensativi o garantiti, tali pagamenti sono esclusi dal limite massimo per i dirigenti?

Nella misura in cui tali distribuzioni non sono state effettuate per servizi resi (nel senso che non sono state fornite come corrispettivo per servizi resi o che le azioni sottostanti a cui le distribuzioni si riferiscono non sono state fornite in cambio di servizi resi), esse non rientrano nel calcolo della "retribuzione dei dirigenti" ai sensi dei regolamenti relativi all'EO38. La determinazione del fatto che una distribuzione sia considerata un pagamento compensativo dipende dalla considerazione dei fatti e delle circostanze specifiche della distribuzione.

Come fa un fornitore coperto a determinare se una distribuzione o un dividendo a un azionista viene effettuato a partire dagli "utili del periodo di riferimento corrente" se il fornitore ha sia utili correnti che accumulati?

Per determinare se le distribuzioni o i dividendi provengono da utili registrati nel periodo corrente, si considera che le distribuzioni/dividendi provengano innanzitutto dagli utili correnti. Quelli eccedenti l'utile corrente saranno considerati come provenienti dall'utile o dal patrimonio netto dell'anno precedente.

L'operatore di una struttura di cura specializzata a scopo di lucro può prendere delle distribuzioni appositamente per pagare le tasse e non farle contare come compenso lordo nel foglio di lavoro per il calcolo della retribuzione dei dirigenti?

Le distribuzioni ricevute da un dirigente ai fini del pagamento delle imposte devono essere considerate come compensi nella misura in cui tali distribuzioni sono relative a servizi resi durante il periodo di riferimento e derivano dai guadagni del fornitore coperto durante il periodo di riferimento.

La definizione di "retribuzione dei dirigenti" comprende tutte le distribuzioni e i dividendi pagati a un dirigente coperto, compresi quelli che sono considerati un ritorno sul capitale, o solo i dividendi e le distribuzioni che sono considerati una retribuzione per i servizi resi da un dirigente coperto?

La "retribuzione dei dirigenti" comprende tutte le distribuzioni e i dividendi pagati a un dirigente coperto per i servizi prestati, incluse le distribuzioni e i dividendi relativi ad azioni/titoli di capitale forniti al dirigente per i servizi prestati. Le distribuzioni e i dividendi relativi ad azioni/patrimonio netto detenute da un dirigente coperto e ottenute tramite un acquisto/investimento sul mercato aperto o a condizioni di mercato non saranno conteggiati nel calcolo della retribuzione dei dirigenti. Inoltre, nel caso in cui un dirigente riceva una partecipazione agli utili, ma solo in parte in cambio di servizi resi, la parte della partecipazione agli utili derivante da un accordo tra il dirigente e l'entità coperta per fornire un compenso per i servizi resi sarà conteggiata nel calcolo della retribuzione dei dirigenti.

Quando una partecipazione agli utili compensativa data a un dirigente coperto in un anno precedente per servizi resi durante quell'anno genera ulteriori utili in un anno successivo, anche queste assegnazioni di utili dell'anno successivo devono essere considerate "compensi per dirigenti"?

La definizione di "retribuzione dei dirigenti" contenuta nei regolamenti dell'EO38 comprende "pagamenti o benefici concessi direttamente o indirettamente a un dirigente coperto, comprese ... le distribuzioni a un azionista/socio dagli utili del periodo di rendicontazione in corso ... per i servizi resi durante tale periodo di rendicontazione". I profitti aggiuntivi generati negli anni successivi da un interesse di profitto compensativo dato in un anno precedente per i servizi resi in quell'anno precedente non sarebbero probabilmente inclusi nel calcolo della retribuzione dei dirigenti dell'anno successivo, in quanto tali pagamenti non sarebbero considerati un compenso "per i servizi resi durante [l'attuale] periodo di riferimento"."Si noti che, nel caso in cui un fornitore coperto aspetti fino a un periodo di rendicontazione successivo per fornire a un dirigente coperto distribuzioni dagli utili di un periodo di rendicontazione coperto precedente per i servizi resi dal dirigente coperto durante tale periodo di rendicontazione coperto precedente, spetterebbe al fornitore coperto modificare il proprio Modulo di comunicazione per tale periodo di rendicontazione coperto precedente (se precedentemente presentato) per includere tali importi nel calcolo della retribuzione dei dirigenti per tale dirigente coperto.

Esiste una metodologia suggerita che dovrebbe essere utilizzata da un'entità coperta organizzata come società di persone, LLC o "S" corporation per distinguere i dividendi e le distribuzioni considerati come un ritorno sul capitale da quelli considerati come una remunerazione per i servizi resi?

Si suggerisce che l'entità coperta determini se il capitale da cui proviene il dividendo o la distribuzione sia stato fornito al dirigente dall'entità coperta per i servizi resi durante il periodo di riferimento (il che sarebbe incluso nella retribuzione dei dirigenti) o se sia il risultato di un acquisto/investimento sul mercato aperto o di libera concorrenza da parte del dirigente nell'entità coperta (il che non sarebbe incluso nel calcolo della retribuzione dei dirigenti). Inoltre, i dividendi o le distribuzioni derivanti da azioni detenute dal dirigente e derivanti da un beneficio fornito dall'entità coperta agli altri dipendenti in generale (come un piano azionario per i dipendenti [ESOP] reso generalmente disponibile) non saranno inclusi nel calcolo della retribuzione dei dirigenti.

La retribuzione riportata sul modulo IRS K-1 è esclusa o trattata in modo diverso ai sensi della definizione di "retribuzione dei dirigenti" contenuta nei regolamenti dell'EO38?

Lo Schedule K-1 è un documento fiscale federale utilizzato per riportare i redditi o le perdite dei soci di un'azienda o degli azionisti di una società "S". Invece di essere un riepilogo finanziario per l'intero gruppo, il documento Schedule K-1 è preparato per ogni singolo partner o azionista. Le informazioni finanziarie contenute nello Schedule K-1 non vengono presentate nella dichiarazione dei redditi del singolo socio o azionista, ma vengono inviate all'Agenzia delle Entrate insieme al Modulo 1120S o al Modulo 1065. Nella misura in cui un importo riportato nell'Allegato K-1 federale sia relativo a servizi resi durante il periodo di riferimento, non sarebbe escluso dalla definizione di "compenso esecutivo" ai sensi dei regolamenti EO38.

Si prega di indicare come le normative trattano i pagamenti effettuati a un dirigente coperto per rimborsare il dirigente stesso delle imposte sul reddito sostenute a causa degli utili non distribuiti del dirigente coperto. Ad esempio, se un'entità coperta ha utili non distribuiti per 750.000 dollari, tali utili non distribuiti potrebbero comportare una responsabilità fiscale federale e statale per un dirigente coperto (che è l'unico proprietario dell'entità coperta) per un importo superiore a 250.000 dollari. Se l'entità coperta rimborsa al dirigente coperto un importo pari a tale debito fiscale, il pagamento del rimborso fiscale sarà considerato "un compenso per dirigenti" ai sensi della normativa EO38?

Le distribuzioni/dividendi a favore di un azionista per pagare un debito fiscale sono incluse nella retribuzione dei dirigenti se il pagamento è determinato come corrispettivo di servizi resi. 

I benefici che maturano, ma che sono soggetti a decadenza (ad esempio, quando un dirigente riceve un compenso differito che è soggetto a un programma di maturazione basato sulla permanenza in azienda), sono considerati come retribuzione dei dirigenti?

Sì. Le norme dell'EO38 stabiliscono che "per quanto riguarda i contributi del datore di lavoro a piani pensionistici e di retribuzione differita che non sono coerenti con quelli forniti agli altri dipendenti, si ritiene che la retribuzione dei dirigenti includa solo gli importi versati o maturati durante il periodo di riferimento a beneficio o a vantaggio del dirigente coperto ....". L'intento di questa disposizione è quello di includere nel calcolo della retribuzione dei dirigenti solo gli importi versati o maturati nel periodo di riferimento, anche se soggetti a decadenza, e di evitare il doppio conteggio escludendo i contributi e gli accantonamenti dell'anno precedente.

Può una società "S" newyorkese a scopo di lucro che è un "fornitore coperto" pagare a un "dirigente coperto" un salario per i servizi resi da tale individuo inferiore o uguale a $199.000 utilizzando "fondi statali" ed emettere dividendi, sempre utilizzando "fondi statali," a tale individuo se questi è anche un azionista della società (a condizione che i dividendi non siano né (a) compensativi né garantiti, né (b) in cambio di servizi resi da tale azionista) e dove, collettivamente, il salario per i servizi resi più i dividendi supereranno i $199.000?

Un fornitore coperto può pagare tale stipendio ed effettuare tale distribuzione di utili o dividendi all'azionista e rimanere al di sotto della soglia di $199.000 dei Fondi statali per la retribuzione dei dirigenti, a condizione che la distribuzione/dividendo non sia per servizi resi durante il periodo di riferimento corrente.

La risposta alla domanda precedente cambia se il "fornitore coperto" è una: Società a responsabilità limitata, società di persone, società di capitali o qualsiasi altra forma societaria?

Sebbene la terminologia utilizzata per il tipo di pagamenti effettuati dalle entità (diversi dagli stipendi) sia leggermente diversa, la regola è la stessa per tutti. Le distribuzioni/dividendi o altri pagamenti non sono inclusi nella retribuzione dei dirigenti, a condizione che non siano effettuati per servizi resi dall'azionista durante il periodo di riferimento dell'entità.

Limiti alla retribuzione dei dirigenti

È vietato a un fornitore coperto pagare compensi ai dirigenti per un importo superiore a 199.000 dollari all'anno, indipendentemente dalla fonte dei fondi utilizzati per pagare il dirigente coperto?

A meno che non sia stata concessa una deroga, a un fornitore coperto è vietato utilizzare più di 199.000 dollari di fondi statali e/o pagamenti autorizzati dallo Stato per fornire compensi esecutivi a un dirigente coperto. Un fornitore coperto può utilizzare altre fonti di finanziamento o un mix di fonti di finanziamento statali e non statali per fornire compensi ai dirigenti per un importo totale superiore a 199.000 dollari all'anno, a condizione che siano soddisfatti i fattori indicati nella sezione "Limiti ai compensi dei dirigenti" dei regolamenti relativi all'EO38 o che sia stata concessa una deroga dallo Stato.

Un fornitore coperto può utilizzare più di $199.000 in fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato per pagare un dirigente coperto, se l'uso di tali fondi soddisferebbe altrimenti i requisiti del paragrafo (b) della sezione "Limiti ai compensi dei dirigenti" dei regolamenti EO38 (per esempi, vedere 10 NYCRR § 1002.3[b] e 19 NYCRR § 144.5[b])?

No, a meno che non sia stata concessa una deroga, a un fornitore coperto è vietato utilizzare fondi statali e/o pagamenti autorizzati dallo Stato superiori a 199.000 dollari per fornire compensi esecutivi a un dirigente coperto.

Se la retribuzione esecutiva fornita a un dirigente coperto soddisfa il requisito di essere stata "esaminata e approvata dal consiglio di amministrazione del fornitore coperto o da un organo di governo equivalente (se tale consiglio o organo esiste), compresi almeno due amministratori indipendenti ... [e tale esame ha incluso] una valutazione dei dati di comparabilità appropriati", la retribuzione esecutiva può allora superare il 75° percentile?

A meno che lo Stato non conceda una deroga, la retribuzione dei dirigenti fornita da un fornitore coperto a un dirigente coperto che superi i 199.000 dollari all'anno non può essere "superiore al 75° percentile della retribuzione fornita ai dirigenti comparabili di altri fornitori delle stesse dimensioni e all'interno dello stesso settore di servizi del programma e della stessa area geografica o di un'area geografica comparabile, come stabilito da un'indagine sulla retribuzione identificata, fornita o riconosciuta dallo [Stato]".

Se un gestore di case di cura a scopo di lucro possiede quattro case di cura (entità legali distinte in sedi diverse, collegate da una proprietà comune, ognuna delle quali si qualificherebbe in modo indipendente come "fornitore coperto" ai sensi delle normative EO38) e riceve uno stipendio di 400.000 dollari da una società di gestione che riceve le entrate dalle quattro case di cura/entità coperte di proprietà del gestore, tale compenso sarebbe soggetto alle limitazioni dei compensi dei dirigenti previste dalle normative EO38?

Se la società di gestione è un'organizzazione collegata e più del 30% del compenso dell'operatore deriva da fondi statali o da pagamenti autorizzati dallo Stato ricevuti da una qualsiasi delle case di cura fornitrici collegate, allora l'operatore sarà considerato un dirigente coperto di quella casa di cura fornitrice coperta ai fini dell'applicazione delle normative EO38. Inoltre, i regolamenti dell'EO38 definiscono un "dirigente coperto", in parte, come "un amministratore, un amministratore fiduciario, un socio dirigente o un funzionario il cui stipendio e/o i cui benefici, in tutto o in parte, sono spese amministrative, e qualsiasi dipendente chiave il cui stipendio e/o i cui benefici, in tutto o in parte, sono spese amministrative e il cui compenso esecutivo durante il periodo di riferimento ha superato i 199.000 dollari". La "retribuzione esecutiva" comprende i benefici in denaro e non in denaro, come descritto nei regolamenti dell'EO38, dati "direttamente o indirettamente" a un dirigente coperto da un fornitore coperto. Pertanto, se l'operatore è un amministratore, un fiduciario, un socio dirigente, un funzionario o un dipendente chiave che riceve direttamente o "indirettamente" (ad esempio tramite una società di gestione) tali benefici in denaro e non in denaro superiori a 199.000 dollari da una delle quattro case di cura, l'operatore sarà considerato un dirigente coperto di quella casa di cura.

L'amministratore delegato di un'organizzazione non profit supervisiona una casa di cura e due strutture di residenza assistita, ognuna delle quali si qualifica autonomamente come fornitore coperto ai sensi della normativa EO38 e nessuna delle quali è collegata. L'amministratore delegato riceve un compenso totale di 300.000 dollari all'anno in base a un accordo di condivisione delle spese tra le tre strutture che prevede la ripartizione dello stipendio dell'amministratore delegato tra le strutture in base al tempo effettivamente impiegato. Nell'applicazione delle norme sulla retribuzione dei dirigenti, la retribuzione dell'amministratore delegato deve essere ripartita per ciascun fornitore coperto?

In base ai fatti sopra esposti, ogni fornitore coperto dovrebbe valutare l'ammontare della retribuzione esecutiva che fornisce all'amministratore delegato attraverso l'accordo di servizi condivisi e la fonte di tali fondi. In base al livello di retribuzione e alla fonte di finanziamento, ciascun fornitore coperto dovrà determinare autonomamente se l'amministratore delegato si qualifica come dirigente coperto e, in tal caso, se la retribuzione esecutiva fornita rientra nei limiti di retribuzione esecutiva stabiliti dalla normativa EO38.

Nella misura in cui un fornitore coperto è un'entità strettamente controllata senza amministratori indipendenti (ad esempio, di proprietà esclusiva/familiare), come può tale fornitore compensare un dirigente con un compenso superiore a $199.000 (ma inferiore al 75° percentile) senza violare i regolamenti dell'EO38, considerando che i regolamenti sembrano richiedere che tale compenso debba essere esaminato e approvato da "due amministratori o membri votanti indipendenti"?

Un fornitore coperto che abbia un organo di governo e fornisca a un dirigente coperto un compenso superiore a 199.000 dollari durante un periodo di riferimento senza che tale compenso sia stato esaminato e approvato da "almeno due amministratori o membri votanti indipendenti" violerebbe le limitazioni ai compensi dei dirigenti previste dalle normative EO38, a meno che non venga richiesta e ottenuta una deroga dallo Stato.

È una violazione delle limitazioni ai compensi dei dirigenti previste dai regolamenti dell'EO38 che una società "S" a scopo di lucro dello Stato di New York, che è un "fornitore coperto", effettui distribuzioni superiori a 199.000 dollari a un azionista che non è un "dirigente coperto" utilizzando "fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato?".

Le limitazioni sui compensi dei dirigenti previste dalle normative EO38 si applicano solo ai "compensi dei dirigenti" forniti da un "fornitore coperto" a un "dirigente coperto", secondo la definizione di tali termini contenuta nelle normative EO38 applicabili. I fondi forniti a una persona che non è un "dirigente coperto" non sarebbero soggetti alle limitazioni dell'EO38 sui compensi dei dirigenti. Tuttavia, sebbene tali distribuzioni non siano soggette alle limitazioni sui compensi dei dirigenti previste dalla normativa EO38, la presente risposta non deve essere interpretata come un'autorizzazione a tali distribuzioni come spese ammissibili per i fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato. Per informazioni sull'ammissibilità dei costi, si prega di consultare direttamente l'agenzia statale responsabile dell'erogazione dei fondi statali o dei pagamenti autorizzati dallo Stato in questione.

È una violazione delle limitazioni alla retribuzione dei dirigenti previste dai regolamenti dell'EO38 il fatto che una società "C" a scopo di lucro dello Stato di New York, che è un "fornitore coperto", emetta dividendi superiori a 199.000 dollari a un azionista che non è un "dirigente coperto" utilizzando "fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato"?

Le limitazioni ai compensi dei dirigenti previste dai regolamenti EO38 si applicano solo ai "compensi dei dirigenti" forniti da un "fornitore coperto" a un "dirigente coperto", secondo la definizione di tali termini contenuta nei regolamenti EO38 applicabili. I fondi forniti a una persona che non è un "dirigente coperto" non sarebbero soggetti alle limitazioni dei compensi esecutivi previste dalla normativa EO38. Tuttavia, sebbene tali distribuzioni non siano soggette alle limitazioni dei compensi dei dirigenti previste dalla normativa EO38, la presente risposta non deve essere interpretata come un'autorizzazione a tali distribuzioni come spese ammissibili per i fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato. Per informazioni sull'ammissibilità dei costi, si prega di consultare direttamente l'agenzia statale responsabile dell'erogazione dei fondi statali o dei pagamenti autorizzati dallo Stato in questione.

Quali sono i criteri da utilizzare per determinare se un direttore o un membro dell'organo direttivo di un fornitore coperto è "indipendente" ai fini della conformità alle normative EO38?

Se un amministratore o un membro votante di un fornitore coperto soddisfa i criteri di indipendenza stabiliti nelle Istruzioni per il modulo 990 dell'Internal Revenue Service (IRS), disponibili online all'indirizzo http://www.irs.gov/pub/irs-pdf/i990.pdf (cfr. pagine 19 e 62), tale amministratore o membro votante può essere considerato un "amministratore o membro votante indipendente" del fornitore coperto ai fini delle normative EO38.

Limitazione delle spese amministrative

Come viene considerato il profitto di un fornitore coperto ai fini dei limiti delle spese amministrative?

La limitazione delle spese amministrative prevista dai regolamenti EO38 si concentra sulle spese operative coperte (spese amministrative più spese per i servizi del programma) del fornitore coperto pagate con fondi statali o pagamenti autorizzati dallo Stato durante il periodo di riferimento. Il calcolo prende in considerazione solo i fondi statali e i pagamenti autorizzati dallo Stato utilizzati dal fornitore coperto durante il periodo di rendicontazione per le "spese per i servizi di programma" e le "spese amministrative", come definite nei regolamenti EO38 . La limitazione delle spese amministrative considera la distribuzione proporzionale delle spese operative coperte di un fornitore coperto, non le entrate in eccesso generate dopo che le spese sono state coperte.

Il profitto di un fornitore coperto è incluso nella definizione di "spese operative coperte" o "spese per i servizi del programma" ai sensi dei regolamenti EO38?

Ai fini dei limiti imposti dai regolamenti EO38 alle spese amministrative, le "spese operative coperte" e le "spese per i servizi del programma" si riferiscono alle spese pagate dal fornitore coperto con fondi statali e pagamenti autorizzati dallo Stato durante il periodo di riferimento.

EO38 FAQ pubblicate in precedenza

Come faccio a sapere se sono un fornitore coperto e se sono tenuto a rispettare l'EO #38?

Per determinare se un'organizzazione è un fornitore coperto, si prega di accedere alla sezione Determinazione del sito web. Per completare la Determinazione si può utilizzare la guida passo-passo . Si noti inoltre che una discussione sulla determinazione dello status di fornitore coperto è contenuta nella Sezione A del documento Guidance.

Quando entrano in vigore i regolamenti di attuazione della EO #38?

I regolamenti sono stati pubblicati come definitivi nel NYS State Register del 29 maggio 2013, con data di entrata in vigore il 1° luglio 2013. Le limitazioni sui compensi dei dirigenti e sulle spese amministrative per i fornitori coperti, come definiti nelle normative, entrano in vigore il primo giorno del rispettivo periodo di rendicontazione coperto di un fornitore coperto che inizia il 1° luglio 2013 o successivamente.

A quali agenzie statali si applicano le limitazioni sui compensi dei dirigenti e sulle spese amministrative previste dall'EO #38?

Le agenzie statali interessate dall'EO #38 sono:

  • Agricoltura e mercati (AGMKTS)
  • Dipartimento di Correzione e Supervisione della Comunità (DOCCS)
  • Dipartimento della Salute (DOH)
  • Dipartimento di Stato (DOS)
  • Divisione dei servizi di giustizia penale (DCJS)
  • Case e rinnovamento comunitario (HCR)
  • Ufficio per gli anziani (NYSOFA)
  • Ufficio per le persone con disabilità di sviluppo (OPWDD)
  • Ufficio per i servizi di alcolismo e abuso di sostanze (OASAS)
  • Ufficio dei servizi per l'infanzia e la famiglia (OCFS)
  • Ufficio per la salute mentale (OMH)
  • Ufficio per l'assistenza temporanea e alla disabilità (OTDA)
  • Ufficio dei servizi alle vittime (OVS)

Se sono un fornitore coperto, quando devo presentare il modulo di divulgazione EO #38?

Secondo i regolamenti, il modulo di divulgazione EO #38 deve essere presentato entro 180 giorni dall'ultimo giorno del periodo di rendicontazione coperto di un fornitore coperto, come definito nei regolamenti.

Se sono un Provider coperto, quando devo presentare eventuali richieste di deroga ai requisiti della normativa?

Le richieste di esonero devono essere presentate entro e non oltre il modulo di divulgazione EO #38, che deve essere consegnato entro e non oltre 180 giorni dall'ultimo giorno del Covered Reporting Period, come definito nelle normative.

Se non riesco a stabilire se sono un fornitore coperto fino alla fine del periodo di riferimento, posso comunque richiedere un'esenzione?

Sì. I Provider che prevedono di essere Covered Provider possono presentare una richiesta di deroga ai requisiti della normativa EO38 prima dell'ultimo giorno del loro Covered Reporting Period previsto. Le richieste di esonero presentate prima della fine del Periodo di rendicontazione coperto devono basarsi su aspettative ragionevoli circa l'applicabilità dei regolamenti al fornitore e su proiezioni ragionevoli circa le spese amministrative previste e i compensi dei dirigenti. Nel caso in cui lo Stato accolga la richiesta di esonero, è necessario presentare una richiesta di esonero modificata al momento della presentazione del relativo modulo di divulgazione EO #38, se le informazioni effettive in quel momento differiscono dalle informazioni previste precedentemente presentate nella richiesta di esonero. Le deroghe concesse sulla base di dati previsionali saranno valide solo nella misura in cui i dati previsionali forniti nella domanda di deroga siano veritieri e corretti se confrontati con i dati effettivi contabilizzati alla fine del Periodo di rendicontazione coperto.

Cosa succede se un fornitore coperto non può permettersi o procurarsi in altro modo un'indagine sui compensi?

Si veda il documento intitolato EO38 Survey Options.

Guide alla formazione